Territori e vigneti

SAN LORENZO

Comune di

Osimo

Territorio di

Conero

35 ettari in tutto. E’ un'altra delle proprietà storiche della famiglia Bianchi-Bernetti che proprio qui avviava, a metà anni '60, l'impianto dei vigneti per la produzione del Rosso Conero. Intorno a metà degli anni '80 veniva impiantato il primo piccolo appezzamento aziendale di Cabernet Sauvignon. E a partire dalla metà degli anni '90, la continua ricerca di tecniche di coltivazione della vite, più moderne e razionali, portava l'Azienda a reimpiantare gran parte dei vecchi vigneti, adottando sesti di impianto con maggiore densità e come forma di allevamento il cordone speronato. 

Nel frattempo, da questo splendido fondo, erano nati vini come il Cúmaro, il San Lorenzo ed il Pelago. Nei primi anni 2000, la porzione più vocata è stata reimpiantata con una vigna che è diventata, insieme ad una frazione di vigneto più vecchio adiacente, l’anima di un progetto che ha portato alla nascita del Campo San Giorgio.

Caratteristiche
del vigneto

Vitigni coltivati
Montepulciano 30 ettari, Sangiovese 1 ettaro, Cabernet Sauvignon 2 ettari, Merlot 2 ettari
Tipologia del suolo
molto profondo, franco argilloso limoso, molto calcareo
Esposizione
sud-est; sud-ovest
Altitudine
100/150 m. sul livello del mare
Anno di impianto
1989 e 2012
Sesti di impianto
da 2,1 a 3 metri tra le file, da 0,6 a 1,5 metri sulla fila
Densità delle viti
2976 - 7936 viti/ettaro
Forma di allevamento
Cordone speronato; Guyot
Produzione
50/90 q.li/ettaro

Vini ottenuti

Prenota una degustazione e la visita in cantina

Iscriviti
alla newsletter

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info