Report Annata 2021

Ricorderemo questa annata calda e siccitosa per la dimostrazione di grande resilienza della vite che, assecondata dal nostro lavoro, ha permesso di portare le uve ad un eccellente livello qualitativo.

L'andamento climatico e fitosanitario
Dopo un inverno non molto freddo e sufficientemente piovoso, abbiamo avuto una primavera piuttosto fresca che ha ritardato il germogliamento della vite rispetto alle precedenti annate; la piovosità scarsa di questa stagione ci ha fatto vivere un’estate decisamente arida e molto calda per tutto il periodo.

Una gestione oculata delle risorse idriche, della fertilità dei suoli e della chioma delle piante, è stata determinante per rimediare alle difficoltà causate dalla stagione, la resilienza della vite ha fatto il resto.

Il ritardo del germogliamento è stato completamente recuperato durante l’estate e, in particolar modo, i vitigni a bacca bianca e i rossi più precoci (Merlot, Cabernet Sauvignon e Sangiovese) sono stati raccolti entro la seconda decade di Settembre. Un comportamento molto diverso ha avuto il Montepulciano, vitigno tardivo, che ha beneficiato delle pur scarse precipitazioni di fine estate per riprendere il percorso di maturazione che si è completato nella prima decade di ottobre.

In Abruzzo, e in particolare nella nostra tenuta di Roseto degli Abruzzi, anche quest’anno la stagione è stata decisamente buona e certamente calda. Condizione che ha fatto maturare molto precocemente il nostro Pecorino e con buona gradualità il Montepulciano, come nel territorio del Conero, consentendo una vendemmia che è terminata solo con qualche giorno di ritardo rispetto all’anno precedente.


Epoca di vendemmia

La raccolta nelle Marche è iniziata il 9 agosto con le uve Chardonnay destinate al nostro metodo classico. Alla fine dello stesso mese è stata la volta delle uve Verdicchio utilizzate per la base spumante e pochi giorni dopo abbiamo iniziato anche a Roseto con le uve Pecorino. La raccolta delle uve Verdicchio destinate al Villa Bianchi è partita alla fine della prima settimana di settembre e, nelle successive due settimane, abbiamo completato anche quella per il Casal di Serra, Plenio e Vecchie Vigne.

Nella prima quindicina di Settembre è cominciata la vendemmia dei vitigni a bacca rossa con le uve Merlot, i Montepulciano destinati al Rosato e il Sangiovese. Le uve Cabernet Sauvignon e quelle dei Montepulciano destinati alle nostre migliori selezioni, sia nelle Marche che in Abruzzo, sono state raccolte tra la fine di Settembre e la prima metà di Ottobre. Il 25 ottobre abbiamo terminato la stagione con il Sauvignon Botritizzato.

Qualità e Quantità

In conclusione, un’annata piuttosto scarsa dal punto di vista quantitativo, come lo sono tutte le annate cosi calde e siccitose, decisamente buona sul fronte della qualità.

 

 

 

 

Torna alla lista

Prenota una degustazione e la visita in cantina

Iscriviti
alla newsletter

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info